Vini degustati

Verticale Capo di Stato 1997-2007

Avrete capito che ho un debole per le verticali, dopo quella dello chardonnay di Planeta, tocca ad un vino “storico”, ma in alcuni casi poco conosciuto.
Parliamo del Capo di Stato di Conte Loredan Gasparini – Venegazzù, uno dei primi tagli bordolesi italiani ad aver successo fuori dai nostri confini nazionali.
Il vino nasce nell’Alto Trevigiano da un’assemblaggio tra Cabernet- Sauvignon, Cabernet-Franc, Merlot ed una piccola percentuale di Malbech.
In degustazione altri vini della casa, tra cui spiccano la novità Merlot  Falconera 2007, molto equilibrato e piacevole ed il Venegazzù della casa 2005.

Tornando al Capo di Stato veniamo alle annate degustate.
Saltata la 2007 (campione di botte), il 2006 si presenta un pò chiuso al naso ed acerbo in bocca.
Il 2005 ha una grandissima struttura, forse troppa. Sicuramente tra un paio d’anni sarà un grande vino.
Il 2004 al naso non è pulitissimo, ma in bocca è elegante, piacevole e con una buona persistenza.
Il 2003 è il più pronto tra quelli assaggiati.
Il 2002 al naso non impressiona, ma in bocca ha un’ottima bevibilità e freschezza.
2001 non prodotto.
Il 2000 da l’impressione di essere un pò “seduto”. Non spicca per freschezza, ne per intensità.
Il 1999 denuncia al naso qualche imperfezione, in bocca è corretto, ma non impressiona.
Il 1998 è veramente notevole, abbastanza elegante al naso, con note  evolute e complesse, è ancora meglio in bocca.
Il 1997 riesce a superare il 1998. Molto complesso sia al naso che in bocca. Mantiene ancora una buona freschezza ed una lunga persistenza. Veramente elegante e bevibile.

In conclusione, un’ottima occasione per valutare  questo taglio bardolese di origine veneta, che soprattutto nelle annate più vecchie ha dimostrato un’eccellente tenuta.

2 commenti

  • gianpaolo

    miii, ma eri a Milano ieri? Io ero in giro con Alessandro Sarzi Amade’, che distribuisce anche il Capo di Stato e infatti mi diceva che c’era quella degustazione ieri pomeriggio.
    Ci siamo quasi incrociati.

  • Max

    @gianpaolo
    lavorando a milano centro, quando riesco, cerco di non mancare questi appuntamenti. Avvisa quando ripassi che ci beviamo qualcosa 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.