Eventi,  Vini degustati

Benvenuto Brunello 2012

Purtroppo è stata una toccata e fuga la mia partecipazione a Benvenuto Brunello. Partito domenica mattina, o meglio notte, da Milano, per tornare nel capoluogo lombardo dopo circa 15 ore.

Ma ne è valsa la pena.

Buona l’organizzazione della manifestazione da parte del Consorzio, anche se domenica pomeriggio, la calca, ma soprattutto la temperatura anomala, rendeva difficile degustare.

L’annata 2007 probabilmente non sarà ricordata come annata longeva, ma con i vini assaggiati dubito che in molti riusciranno a farla invecchiare. Alcuni produttore hanno infatti già pronto un grande vino, da degustare volendo già da subito.

Discorso diverso per la Riserva 2006, ancora acerba e che probabilmente comincerà ad esprimersi al meglio solo con qualche anno sulle spalle.

Ed il rosso? La maggior parte ha presentato il 2010, ma non sono pochissime le aziende che hanno presentato il 2009, preferendo un anno in più di affinamento. Ed assaggiando certi 2010, difficile dare torto a queste aziende.

Ma cosa mi è piaciuto di più? Avendo le ore contate, ho dovuto sacrificare molte aziende, quindi ecco un piccolo estratto tra quelli che mi sono più piaciuti:
Rosso di Montalcino 2010: Il Paradiso di Manfredi,  Tenuta di Sesta, Brunelli
Rosso di Montalcino 2009: San Giacomo
Brunello di Montalcino 2007: San Lorenzo, San Giacomo, Le Potazzine, Uccelliera, Banfi, Barbi (Vigna del Fiore), Capanna, Caprili, Donatella Cinelli Colombini (Prime Donne), Le Chiuse di Sotto
Brunello di Montalcino 2006 Riserva: San Lorenzo, Tenuta di Sesta, Brunelli, Capanna, Caprili, Collemattoni,  Le Chiuse di Sotto

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.