Avvinare,  Turismo del Vino,  Varie,  Vini degustati

180 anni di Mosnel ed una verticale di EBB da emozione pura

1836, la Famiglia Barboglio eredita il palazzo e la tenuta che ancora oggi, 180 anni dopo, vedono la stessa famiglia, con le nuove generazioni, a gestire palazzo e vigneti del Mosnel.

Mosnel - 180 anni

Un bellissimo traguardo,  ma ancora più bello se si guarda a quello che sono riusciti ad ottenere. Ovvero una delle migliori espressioni dello chardonnay in Franciacorta.

In particolare, l’EBB, omaggio a Emanuela Barzanò Barboglio, nato nel 2003 è il vino di punta dell’azienda. Quello che riesce ad esprimere al meglio il concetto di vino che Giulio e Lucia hanno in mente.

E per dimostrarlo niente di meglio di una verticale dal 2003 al 2011.

Mosnel - Tutto pronto per la verticale di EBB
Mosnel – Tutto pronto per la verticale di EBB

 

Mosnel - Sala degustazione
Mosnel – La sala degustazione piena di giornalisti ed operatori

Con aggiunta di un EBB 2012 non ancora in commercio perché bisognoso di ancora un po’ di tempo:

Mosnel - EBB 2012

L’occasione è stata colta anche per presentare il nuovo nome dell’azienda che perde il sostantivo e la nuova etichetta, già presente sull’EBB 2011:

IMG_2152

Tra i vini degustati, devo dire che grande impressione mi ha fatto l’annata 2008, forse il più equilibrato di tutti. A seguire un bellissimo 2010, ben composti il 2007 ed il 2009, notevolissimo, considerando anche il tempo trascorso il 2003, mentre il 2004 mi ha deluso un po’.

Mosnel - EBB 2003 e 204 a confronto

2011 troppo giovane, anche se, alla fine nel calice, i profumi cominciavano ad esprimere una certa potenzialità, che non sembra affatto bassa.

Mosnel - Verticale di EBB

La verticale ha preceduto la festa che Mosnel ha dedicato a tutti i suoi clienti per festeggiare i 180 anni. E così abbiamo potuto testare anche la capacità ricettiva dell’azienda, in cui l’enoturismo diventa una voce sempre più importante.

Mosnel - Giardino interno Mosnel - Festa per i 180 anni IMG_2146

Dobbiamo quindi dire grazie a Giulio e Lucia del Mosnel per l’ottima organizzazione, la capacità di produrre grandi vini e per un’accoglienza degna di nota.

Mosnel - Giulio e Lucia Barzanò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.