La guida alle migliori enoteche di Milano

Champagne Socialist  [Recensione]

Champagne Socialist [Recensione]

Per noi
Per voi
  • N. etichette
  • Originalità etichette
  • Competenza e disponibilità
  • Prezzi
  • Ambiente

Bere vino naturale, per moda o per passione?

Parliamo prima di tutto dal nome: “Champagne Socialist“, che non vuole indicare un’enoteca dedicata allo champagne a prezzi ridotti, ma piuttosto prendersi (e prendere) un po’ in giro l’atteggiamento “radical chic” che spesso circonda il mondo del vino.

Per farlo, il lancio del locale avvenuto a luglio 2016 è stato oggetto di una bella campagna di comunicazione, che si è conclusa con l’apertura del locale…senza l’insegna.
Insegna che in realtà poi appare un po’ ovunque, con la A bordata (quasi uguale a quella di anarchia) che diventa marchio sui calici e sull’etichetta del vino direttamente commercializzato.

Siamo in Porta Venezia, una di quelle aree di Milano che si stanno trasformando più velocemente. Il locale è molto piccolo, con il lungo bancone che occupa quasi tutta la sala principale, e nella parete alle sue spalle detiene le bottiglie che si possono comprare con l’indicazione del prezzo sotto ognuna di esse.

C’è poi una piccola saletta con tavoli e sedie e un’altra decina di posti all’esterno.

L’arredamento è finto decadente, con pareti in parte scrostate e l’uso di tanto legno scuro.

In un normale mercoledì sera verso le 21 era difficile trovar posto, molto meglio dalle 22 in poi.

Se volete mangiare qualcosa non vi aspettate grandi piatti, ma sicuramente tante cosine sfiziose (a prezzi non proprio regalati)

Da bere, oltre alle bottiglie esposta, una selezione non troppo ampia di vini al calice, tutti piuttosto interessanti, non solo perché la totalità è di piccoli produttori artigianali, ma anche perché una buona parte non sono delle distribuzioni più conosciute ed importanti di questo genere di vini.

I prezzi al calice, potrebbero essere leggermente più cari rispetto ad altre enoteche simili (Vinoir, Surlì, La Cieca, Vino…), mentre i prezzi delle bottiglie intere sono abbastanza in linea.


Piacevole anche scambiare qualche parole con chi sta dall’altra parte del bancone, dove si percepisce competenza ed anche un certo orgoglio nella scelta dei vini.

In definitiva un posto dedicato a chi ricerca vini particolari, interessanti ed anche unici. Armatevi però di pazienza ed evitate gli orari più affollati, anche per evitare quella parte di clientela che è lì solo perché il vino naturale “fa figo”.

Champagne Socialist
Sito web | Via Lecco, 1a – Milano 20124 | Tel. 022047295
Winebar aperto dalle 18.00 alle 00:30 (Domenica chiuso)
Negozio aperto dalle 15:30.

Visitato in data 15/11/17

Un commento

  1. cari, poco simpatici,bicchieri poco colmi, scelta limitata, ..pollice verso per me

Dai il tuo voto a questa enoteca

Inserisci il tuo voto