Per chi vive il vino con passione a Milano

Peck

Peck

Per noi
  • N. di etichette in vendita
  • Originalità etichette
  • Competenza e disponibilità
  • Prezzi vendita
  • Ambiente

Dopo 6 anni è giusto tornare a recensire uno dei posti più iconici di Milano: Peck, fondato più di 130 anni fa.
Cambi di proprietà e di assetto hanno visto cambiare Peck sostanzialmente con vantaggi per i clienti (apertura fino alle 20 ed alla domenica). Nello stesso tempo però il Centro è cambiato. Sei anni fa il turismo, soprattutto straniero, era un’eccezione. Oggi nell’orario serale è molto facile trovare facce straniere che guardano meravigliate le vetrine di via Spadari.

Vetrina Peck

La parte enoteca è sempre situata al -1 ed ad un primo sguardo non sembra essere molto cambiata, con i 4 grandi formati di bottiglie che danno il benvenuto ai visitatori.

Peck Enoteca

La prima saletta sembra chiudere l’enoteca ad uno spazio limitato, ma in realtà prendendo il corridoio che affianca il piccolo wine bar si comincia già a capire il tempio del vino in cui si è entrati.
Verticali in formato jéroboam di Sassicaia, Ornellaia e Masseto fanno la loro comparsa.

E se parliamo di grandi formati abbiamo anche la bottiglia speciale di Luce per la ventesima annata, ma anche una bottiglia di Kurni da 27 litri.

Sono presenti circa 3600-3700 etichette di tutto il mondo, con prevalenza italiana, mentre tra gli stranieri vince ovviamente la Francia con le migliori bottiglie di Bordeaux, Borgogna e Champagne.

Solo grandi bottiglie di grandi produttori? No. Peck si è evoluto anche in questo e non è difficile trovare qualche piccolo produttore di ottimo livello.

La parte vendita la fa da leone ed il piccolo wine bar serve più che altro per far assaggiare su richiesta qualche bottiglia da acquistare o le poche etichette che sono comunque presenti alla mescita.

Un pratico frigorifero mantiene pronte le migliori bottiglie di champagne, casomai servisse averle a temperatura.

Ma l’enoteca di Peck non è solo quantità e qualità delle bottiglie, ma è anche il servizio che i ragazzi che ci lavorano sanno dare. Non è difficile chiedere di una bottiglia e ritrovarsi a parlare di un produttore diverso o andare a scovare una bottiglia particolare.

Inoltre da qualche tempo Peck ha cominciato ad organizzare all’Italian Bar (a pochi passi dal negozio, in via Cesare Cantù) degustazioni guidate con diversi produttori, le Wine Sessions.


Ed i prezzi? Non pensate serva la scorta di carte di credito, la bottiglia meno costosa è un Cirò da 13 Euro. Certo che se volete quella più costosa (un Romanée-Conti da 13.000 Euro) allora serve anche più di una carta di credito.

PECK
Sito web | Via Spadari 9  – Milano  [Mappa]

ORARI
Lunedì:15.00 – 20.00
Martedì – Sabato: 9.00 – 20.00
Domenica:10.00 – 17.00

Visitato in data 06/04/17

Dai il tuo voto a questa enoteca

Inserisci il tuo voto